L'UOMO DI BICORP
Questa pittura rupestre scoperta nel 1921, nella grotta del ragno (Cueva de la Ara˝a),nella provincia di Valencia, in Spagna, risalente alla fine del Paleolitico Ŕ la pi¨ bella pittura ''apistica'' scoperta fino ad oggi.
Una figura umana,il cosidetto ''Uomo di Bicorp'' Ŕ presso una cavitÓ in cui c'Ŕ il nido d'api. Appesa a tre liane nell'intento di raccogliere i favi di miele, accanto sono rappresentate delle api stilizzate.
Per il cattivo stato di conservazione Ŕ stata lanciata una campagna internazionale per il salvataggio e l'iscrizione nel patrimonio mondiale.
Questa pittura Ŕ stata deturpata da visitatori vandali e necessita di un intervento urgente di salvataggio. I coniugi Lucien e Marie-Madeleine Adam, apicoltori a Serdynia(Francia), e il signor Florencio Chicote, Presidente dell'Associazione provinciale degli apicoltori di Burgos(Spagna) si sono fatti promotori di una raccolta di firme giÓ depositate presso la sede dell'Unesco a Parigi.
Apicoltura on line fornisce questo indirizzo e l'email dell'Unesco per inviare messaggi.
The UNESCO World Heritage Centre
7, place de Fontenoy
75352 Paris 07 SP
FRANCE

wh-info@unesco.org
In pi¨ propagandare questa iniziativa presso i siti di RockArt.