ACIDO OSSALICO

Principio attivo: Acido ossalico.

Periodo di trattamento novembre-dicembre.Deve essere usato in assenza di covata.

Temperature: 8-10°. Con temperature piùbasse può causare la morte di api.

Durata effetto acaricida: prima di veder cadere le varroe, devono passare 48-72 ore.

Preparazione: In commercio lo si trova in forma anidra o diidrata.Per la forma diidrata utilizzare un litro di acqua demineralizzata, 400 grammi di zucchero, 80 grammi di acido ossalico.

Utilizzo: Gocciolare 50 cc di soluzione con una siringa sulle api presenti tra i favi. Ridurre la dose in proporzione al numero di favi effettivamente presidiati dalle api.

Numero di trattamenti e tempi di esecuzione:Un trattamento in assenza di covata . Ogni trattamento può essere eseguito in pochi minuti. Non è obbligatorio ma consigliabile il telaino diagnostico o fondo antivarroa.Ripetere il trattamento una seconda volta se la caduta di varroe superiore a 200.

Precauzioni: L'acido ossalico è tossico, quindi non respirare i vapori.

Effetti sulle api: Possibili danni alle famiglie troppo piccole e possibili danni alle regine.

Residui: E' sicuramente uno dei prodotti più tranquilli dal punto di vista dei residui nel miele e nella cera. Infatti l'acido ossalico èun prodotto naturale presente nel miele.

Efficacia: 80-95% di caduta varroa,in assenza di covata,bassa.

Laboriosità: elevata.

Nota: un ottimo prodotto da utilizzare a novembre-dicembre in quanto, in questo periodo, è molto efficace.Ed poco costoso e non inquinante.