Primo tentativo di presentazione del

Metodo naturale Rolle contro la varroa .

Operazioni manipolative che inducono l'acaro, per tre settimane, a concentrarsi soprattutto nel settore "A" . Un "sei finestre" farà loro da trappola nella Fase Prima e Terza.

-Lo stesso sei finestre, con la sua presenza di covata femminile aperta, ritenuta importante tanto quanto quella maschile, opererÓ nella Fase due, settore B.

Premessa.

1) Pur essendo in ottimi rapporti con il geom. Emilio Rolle, ideatore-progettista del Metodo omonimo ( greco: omos, omòs= uguale; onoma= nome) conduttore da molti anni dell'Apiario sperimentale Apicoltori di Torino, onde evitare esemplificazioni didatticamente discutibili attribuibili a lui, anticipazioni, positive o meno, ricavate dalle tesi in gestazione di due giovani universitari

preciso subito che ciò che scrivo sul Metodo è solo frutto di personali constatazioni.

2) Lasciando stare A. Einstein che disserta sulla forza di gravità intesa come risultato della curva spazio-tempo, se dovessi spiegarla ad un ragazzo, mi basterebbe raccontargli che per un certo Isacco Newton la forza di gravità consiste nella tendenza di una mela, un corpo materiale, a precipitare verticalmente al suolo; caduta dovuta all'attrazione che la terra ( con buona approssimazione al suo centro) esercita sulla mela stessa.

Basterebbe, cioè, piazzare il nipotino sotto la verticale della mela e lasciargliela cadere giocosamente sulla testa..

-Analogamente se fossimo vicini di casa, per il Metodo Rolle, sarebbe più facile mostrarne le operazioni: il cadere della mela, preparare l'inserimento di un sei finestre; la divisione della stessa unica arnia in due settori nella prima fase tramite un escludi regina verticale; come " spostare il nipotino ( il sei finestre); diversificare i due settori dell'arnia in residenze diverse facendo titolare il settore B e gestendo come nucleo (senza regina) la Camera A...... e dulcis in fundo riunire B con l'A prima della fioritura dell'acacia per un produttivo raccolto evitando la sciamatura

-Al Parco della Mandria Venaria.(Torino) nello spazio recintato lasciato appositamente per apicoltura dalla Regione, sarà comunque possibile seguire dal vivo le principali operazioni e modalità divisorie del Metodo per cui alla fin fine, pur se concettualmente complicate, come i cavoli, il lupo e la pecora che il pastore della storielle deve traghettare senza che gli uni sbranino gli altri, anche queste esercitazioni diventeranno concretamente realizzabili.

Un self-service gratis, senza carta di Credito

-Data la nostra attuale "vicinanza solo teorica, virtuale ", saremo, costretti a ricorrere a molte parole dato che il Metodo Rolle sottintende nientemeno che tutto lo scibile apistico.


Foto a La Mandria. Sono riuscito a far prendersi per mano apicoltori anziani, giovani del 2001, alcune donne- ragazze assieme al geom. Rolle (vedi freccia) interessati ad una lotta possibilmente solo naturale alla varroa

Ricorreremo, tuttavia, ad un self-service che aiuterà a sbrogliarci ugualmente

 

L'apicoltore interessato al Metodo Rolle, cioè, di tutto il materiale dei file inviati potrà scaricare da apicolturaonline formato testo ( http://www.apicolturaonline.it/Rolle.htm) e selezionare in neretto, col mouse, solo le proposizioni che lo interessano; se non avrà bisogno di alcuna nozione tecnico-apistica proposta perché già conosciuta.. tanto meglio!

Molti giovani apicoltori, però, mi hanno esplicitamente chiesto di non supporre conosciute da loro, nemmeno le operazioni più banali . Li assicuro che non ho dimenticato questa interessata affettuosa ronzante richiesta.

Del Metodo Rolle ci sono tre versioni: a sette giorni, ad otto e quella più facile, risolutiva, dei dieci che noi abbiamo preferito.

- Consiglio di sperimentare il Metodo Rolle anche su un'arnia soltanto..

-A tutti coloro che, pur potendolo fare, continueranno con le precedenti abitudini legali sanitarie ammesse

auguro ugualmente ...buon riposo.

Materiale occorrente del Metodo Rolle

  1. Escludi regina verticali; in vendita da Lega in Faenza
  2. arnie ( due mielari sovrapposti con fondo mobile?) per tutti i nuclei del settore A

-Pena autopunirsi a non voler capire nulla di quanto segue sull'argomento è intelligentemente obbligatorio avere sotto agli occhi, uno schema con le varie calendarizzate fasi del Metodo Rolle ( Vedi file appositi)

-Altro elemento didattico, sine qua non, altrimenti, si viaggerà a fari spenti, è quello di avere sotto mano lo schema evolutivo dell'ape in cui in condizioni normali termiche dell'alveare "si documenta come gli uovini della regina, restino tali per tre giorni, sei giorni come larve e dodici (opercolati) racchiusi in una speciale "mini tenda canadese (Non andrà ugualmente dimenticato che gli stessi uovini eccezionalmente possono sopravvivere portati in giro sulla macchina per mezze giornate.; anche venti giorni in frigo se tenuti tra un panno umido e l'altro.).

 

Elogi del Metodo. - Speranze concrete per l'insorgere di una autodifesa delle api contro la varroa. - Dividendo l'arnia, a tempo debito, possono essere evitate le sciamature regalando nel contempo un raddoppio delle famiglie esistenti formando dei nuclei nella Fase Due della separazione- trasloco - Persistenza di un'ininterrotta deposizione della regina.- Manipolazione naturale dei favi senza indossare tute, occhiali integrali.. Trattamento sanitario ad inizio primavera e non solo a fine settembre..

(Temi, questi, che presenteremo in un secondo tempo... Per il momento diamo indicazioni operative per la forza muscolare dei bicipiti.. Solo più tardi accudiremo anche i giusti interrogativi apistici del cervello!)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------
a seguire